MIA MADRE MI DICEVA SEMPRE:NON SUDARE!!


domenica 20 giugno 2010

UN GIUDICE



Nella giornata di Sabato(ieri)si è sposato un mio amico e ho passato tutta la giornata a Verona con le gambe sotto la tavola,mangiando e bevendo ovviamente come da cerimonia..Il resto della giornata invece,visto che la citta' di Romeo&Giulietta dista circa 200km da casa mia l'ho passata al volante!
Cosi mentre rientravo,complice un tempo da lupi che ha scombussolato i miei piani Domenicali,ho cominciato a chiedermi cosa fare l'indomani.La risposta arriva quando accendo il P.C e vedo segnalata una 10km a Urbania;son altri 200km mi dico subito,poi il lobo opposto del cervello risponde:
"appunto!"
"Vorrai mica che il camper diventi invidioso della macchina!!!"
"se sei fortunato becchi anche quei 2 matti dell'atletica 85 con cui chatti ogni tanto,ma meglio non dare appuntamenti,che la sveglia ultimamente ha perso la sua autorità dittattoriale e domattina potresti pensarla diversamente..."
Invece alle 5 e 30' sono un grillo e arrivo in localita in orario perfetto,vado a fare l'iscrizione e..Il giudice Fidal mi comunica che la mia tessera non vale nulla andrebbe associata ad un secondo allegato che la mia società non mi ha mai rilasciato!
Provo di fargli presente che arrivo da fuori regione,che mi hanno sempre fatto correre senza problemi e che nella mia auto ho una copia del certificato di idoneità medico sportiva!
Ma niente da fare,le regole son regole!Io però ho già pagato i 5€ di prassi...me li rimborsate posso partecipare alla non competitiva o proprio,lascio le termiche sulle scarpe?!?!
Vengo fatto uscire dalla fila dal capo dell'organizzazione che si prende a cuore il mio problema.
Pare che questo Ispettore stia già da tempo portando avanti la sua crociata sui tesserini e non sono il primo ad essere vittima della burocrazia,così oltre a restituirmi 2€ mi autorizza a correre la non competitiva partendo nel gruppo promettendomi che se arrivassi a premio mi avrebbe fatto avere qualcosa!
Io non faccio storie e più che con l'addetto alle iscrizioni ce l'ho con la mia società perchè in effetti avevo già avuto un richiamo e avevo fatto presente la cosa ma all'epoca dei fatti nulla fu fatto e la cosa morì lì!

Tolta questa parentesi che mi ha tenuto impegnato parecchio ho iniziato il riscaldamento velocemente e il pensiero ai saluti è stato assorbito dalle tappe rituali,caffè,bagno,e visto il cielo preghierina a dio-pluvio che fosse clemente.

La gara è abbastanza collinare e quel su e giu' continuo a smosso ben bene la torta nuziale,tanto che dopo 8km in piena discesa,per non urtare il candore della braghetta,ho smesso di spingere!!Sono riuscito a contenere quel senso di gonfiore rallentando parecchio,perdendo 7-8 posizioni ma gustandomi lo spettacolo dell'appenino marchigiano e un gruppo di mucche al pascolo....Quelle "vacche"non ho le prove,ma devono avere un qualche sensore,perchè appena le ho vedute,si son messe a fare i loro comodi in libertà,sollevando quella loro coda tronca,come a farmi una smorfia e tra me e me ho pensato:
"che bestie intelligenti,la fanno anche camminando e riescono a non sporcarsi!!!"

Conclusa la mia fatica,c'era la fila per la distribuzione dei contrassegni per i premi di categoria,ma un po' x la questione sopracitata un po'perchè ero senza pettorale,ho saltato la fila e scoperta la posizione del bagno,sono volato a concimare il mio prato di margherite ovvero la fossa biologica del palazzetto dello sport di Urbania!

Scopro così anche le docce,a disposizione degli atleti e un ristoro di tutto rispetto con ciambelle e frutta fresca a volontà!Già qui, vi direi che l'organizzazione mi aveva soddisfatto...ma quando vedo il capo,con cui avevo parlato l'ora prima ci rimango di stucco!
Mi comunica che mi ha visto uscire dalla fila e ha ritirato per me il premio di categoria e me lo consegna;una cassetta bellissima con salami,formaggio,vino,pasta,che al di là del valore finanziario ha un valore di rispetto inestimabile che mi insegna una volta di più che quando si riesce a ragionare con le persone ci si guadagna tutti!Che è giusto far rispettare le regole ma se un giovane poi opta per fumarsi una canna in un prato per sentirsi ribelle forse la colpa potrebbe essere di chi ogni tanto non passa sopra certi cavilli,facendogli venire a noia lo sport!

martedì 15 giugno 2010

LA SINDROME DEL BRADIPO

Ci risiamo dopo un periodo di allenamenti appaganti e divertenti col comparire del caldo si ricade nel limbo della pigrizia!
Ore a boccheggiare in posizione orizzontale,spostandosi da una parte all'altra del letto alla ricerca del lato più fresco del materasso!Più dormo più dormirei ma inesorabilmente prima o poi devo andare in bagno e anche se assumere la posizione eretta tipica dell'uomo sapiens sembra opera da scaricatore di porto, tocca a me non posso commissionare nessuno!
Raggiungo così il bagno e la faccia che vedo nello specchio ha su una guancia la sgommata di un cuscino e sul naso il risvolto della federa e mi pongo la prima domanda della giornata:
La faccio da in piedi o è meglio se mi siedo!? con questa faccina sveglia meglio non far danni!Opto così per non sforzarmi di prendere la mira,ma devo stare attento a non contare i fogli di carta igienica o con effetto "pecorelle"mi potrebbe cadere nuovamente la palpebra!
Acqua fresca sulla faccia, thè coi biscotti, banana e joghurt, eee... no oggi proprio non si carbura!!Dai mettiamo la maglia tecnica del Lago di Garda,bella gara,non ho fatto il tempo sperato ma bella gara!!Questi calzini li metto per l'ultima volta, promesso,quando rientro a sto giro li butto!!Va beh che gli ho pagati 18€,che ci ho corso la mia prima maratona ma a forza di sfregarli attorno alle caviglie non c'è più stoffa!
Ok la tabella dice 18km di medio,no no! lo faccio domani...
4km di corto veloce 4'recupero- 3km veloce 3'rec-2km veloce 2'rec-1km a tutta si anche meno!
Accidenti il Garmin sta peggio di me! lo becchi il segnale o devo abbattere il pino comunale!
Ok vada per un po' di lento rigenerante,a Londra 2012 manca ancora parecchio!!
Almeno facciamone 8-10km...Dai Dai devi smetterla di mangiare sempre come un uomo del biafra alle feste vedi dopo come stai!!Sono i carboidrati che ti riducono così non lo sai che l'insulina prima ti tira su poi ti ancora in porto come una nave nella darsena!!Ma stavolta è stata l'ultima volta,lo giuro sui miei vicini!!
RASPA,senti son le scarpe che son scariche,o ti pianti così perchè proprio non ne hai!Non vorremmo che ci si metta anche il conto del fisioterapista a pesare sull'umore...
Finalmente a casa,ora fai la doccia e aggiorni il blog,dovrai fare un saluto ai tuoi amici in rete,o suvvia ci hai pure il blocco dello scrittore...
Ragazzi qui va così...,per fortuna sono scattate le ferie perchè il neurone cominciava ad impazzire anche se il mio cervello non è alimentato a pannelli solari rivedrò di ricaricare le batterie poi un po' di aria di Valle fara' il resto (spero)!!

mercoledì 9 giugno 2010

CALDO -- ARIRUN : 1 a 0

Perdincibaccolina primo allenamento dell'estate sospeso a metà sessione per principio di disidratazione e possibile colpo di calore..

Il meteo aveva promesso giornata coperta con possibilità di acquazzoni,così visto che ieri mi ero alzato alle 6 per 15km di lento al fresco,avevo optato per recuperare le ore di sonno perse e posticipare l'uscita nel pomeriggio...

Abbandonata la branda,all'apertura delle finestre il cielo si presentava splendido splendente e le cicale( secondo un detto popolare) un lieve dolore alle ciapet,credo lo percepissero...
Poco male, ho pensato,tira vento e probabilmente la perturbazione annunciata arriverà più tardi...Intorno alle 16 finalmente all'orizzonte vedo comparire qualcosa di scuro,un'agglomerato di nubi,così, dato che il lavoro(quello retribuito) mi aspettava per le venti e prendermi una grandinata sul naso non è proprio tra i miei sogni proibiti ,decido di mettermi in azione;vesto i panni da runner e in un attimo le mie scarpette sbatocchiano sull'asfalto.
Il programma prevedeva un progressivo di 12km da gestire grosso modo in 4km di lento,4km di medio e gli ultimi 4km allo sfinimento!!
Il venticello continua a soffiare al mio fianco e un minimo di ombra mi da fiducia,inoltre è un momento che la gamba c'è (non me ne voglia Valentino e/o Guido Meda) così parto a 4'20" con buone sensazioni ed il primo step passa come da copione...Si cambia marcia ma soprattutto si imbocca un'altra strada che si rivelerà fatale per tre motivi:
1)Il vento ora è contrario al 100%
2)Le nuvole sono sparite e la temperatura è sui 30-32°
3)Dovrei girare a 4' al km
La sofferenza inizia ad impossessarmi della mia anima..Ed inizio ad incitarmi ;
Lascia questo corpo,sono un beduino del deserto,un cammello con il pieno,ho la canotta tecnologica,cavoli con le mutande traspiranti si che andrei più forte!!!
Le pulsazioni però non mentono sono un verme attaccato all'amo della fatica pronto ad essere sbranato dalla fase tre,gli ultimi 4km a tutta!!
Mi alzo sulle punte e provo di spingere ancora un pò,vorrei sputare e ci provo ma la salivazione è a zero,mi guardo davanti eeeee nooo!!,il cavalcavia,ma non l'avevano spostato!!
Mentre mi ripeto,leggero sei una piuma,il garmin a metà salita bippa io lo guardo ed il riscontro è un mattone psicologico la fatica dall'inizo è quintuplicata ma il mio passo è rimasto lo stesso della fase due!!
Mentre mando a cagare il maestro Yoda, che la FORZA sia con lui,perdo le mie virtù di Jedi e inizio a camminare a bordo strada,pensando ad un articolo del maestro Pizzolato,letto l'estate scorsa che consigliava di bagnare un cappellino e metterlo in freezer prima di uscire a correre sotto il sole.Nel giro di un paio di minuti sento di stare meglio e prima che l'impero colpisca ancora riparto con la forza dell'orgoglio,ne escono 2km a 3'45'' un po' sopra le mie aspettattive ma sufficenti a rispedire l'impero del male della sconfitta nell'oblio delle galassie lontane.
L'estate però è ancora lunga, la prima battaglia del sistema solare a riportato notevoli perdite di liquidi già reintegrate con un bel thè anche se non nel deserto!
Son sempre più convinto che il sahara può attendere!!

giovedì 3 giugno 2010

CHIARO DI LUNA....

Questo vuole essere il mio personale contributo artistico al mondo della rete
La cosa ha due scopi la prima è contraddire chi si ostina a ribadirmi con ghigno malefico che chi non ha testa ha gambe!!
La seconda,nel caso il mio vicino si tramutasse in uno dei tanti OLINDO d'italia fate vedere al mio avvoccato quale potrebbe essere la causa della mia dipartita a miglior vita!!
Vorrei sottolineare che io sono molto scarso ma anche lo strumento è abbastanza scordato!!
Comunque Beethoven merità 5' del vostro tempo magari su you-tube lo trovate suonato meglio ma per me questo traguardo vale come una maratona...
video
Però la prossima volta torno a parlare di running promesso!!

MEDIO CENTRIFUGATO!!

Stanco delle solite classiche tabelle questo week-end ho deciso di eseguire un allenamento molto alternativo che entrerà a far parte del mio training estivo sotto il nome de:

La tabella del bamboccione-casalingo

La prima fase consiste nel radunare tutti vestiti che possano essere lavati in lavatrice a 40°con il programma,tessuti sintetici.

Caricate poi la lavatrice,detersivo nell'apposità feritoia,ammorbidenti o additivi a vostro piacimento poi dopo esservi preparati e avere calzato le scarpe da running scatta la fase tre

Se siete in possesso di un ricevitore G.P.S accendetelo e appena avrà agganciato i satelliti fate partire il tecnologico strumento atto alla pulizia dei vostri preziosi capi d'abbigliamento

Ora il programma per i capi sintetici della mia lavatrice è impostato sui cinquanta minuti,tempo ottimale per 13km di corsa media;la sfida è chiudere il percorso(ovviamente ad anello) ed entrare in casa quando i vestiti sono in fase di risciacquo!

Se avete calcolato bene il percorso,vi garantisco che ci si farà un discreto..(vedi foto!!) ma il risultato è garantito!!

Per rendere più pepata la seduta si può optare per vestirsi e/o accendere il ricevitore satellitare dopo avere fatto partire la lavatrice e riuscire a percorrere lo stesso tracciato,ma il lavoro diventa da Hard-runner e sarebbe meglio consultare un medico prima di modificare la tabella!!

Inoltre sbattere i panni e stenderli risulta un' ottima forma di allungamento generale si rilassano i muscoli di schiena e braccia..e l'aroma di sottobosco(vivamente consigliato per i residenti in città)da un senso di benessere che si aggiunge all'adrenalina prodotta dallo sforzo atletico!!

SE L'USCITA VI è PIACIUTA SAPPIATE CHE STO LAVORANDO ALLE
"RIPETUTE BREVI&SPAGHETTI AL POMODORO"

Buona settimana a tutti!!

mercoledì 2 giugno 2010

PREPARANDO LA TRASLAVAL


Questo fine settimana è stata dura lavorare il sabato e la domenica vedendo tutte le belle corse che affollavano il calendario di questo ultimo week-end di Maggio...Ma come diceva il mio povero nonno "..se vuoi tenere aperto quello di dietro in un modo o nell'altro il pane te lo devi guadagnare.."
Vi devo anche chiedere scusa perchè avevo augurato ai centisti della Firenze-Faenza di farsi una doccia durante la traversata della Colla e puntuale come le tasse un discreto acquazzone mi pare sia arrivato;Ci tengo però a precisare che per la Cortina-Dobbiaco non mi ero espresso,ma mi risulta che pure lì il meteo sia stato alquanto infame!!
Spero sia andata meglio a Roma dalle foto che ho visionato fin ora di ombrelli aperti non ne ho veduti!
Io avendo a disposizione il primo e il due giugno ne ho approfittato per una gitarella nella valle del Santerno!Più precisamente in quella parte dell'appenino Imolese conosciuto ai ciclisti( e non) come la vena del gesso.
Qui in una conca è situata Fontanelice.Il paesetto è tagliato in due da una via che è stata battezzata la strada delle Ginistre e sia prendendo a destra sia prendendo a sinistra il risultato non cambia:Si sale!..Ora dato che avevo a disposizione due giorni ho pensato di fare due tappe ed in vista del mio prossimo impegno"Dolomitico"male non mi faranno di sicuro!
Il primo giorno con le gambe fresche è stata la giornata del "PRUGNO"passo che unisce Fontanelice a Casola. 26km Belli tosti ma un pò la temperatura fresca un pò il panorama sono volati e da non credere ho avuto più problemi in discesa,dove le gambe bruciavano da matti,salire senza strappi del mio passo invece,tuttosommato non è stato duro come 10-12 giorni fa!
Il secondo giorno invece sono salito verso Gesso
Le gambe non erano assolutamente quelle dei giorni migliori, ma la cosa peggiore è stata ritrovarsi nel bel mezzo di una gara cicloturistica,dove, io salivo e i concorrenti scendevano..Non sapevo se stare sul lato destro o il sinistro comunque vicino ad ogni tornane facevo un urlo per segnalare la mia presenza.Mi sentivo più Cità però che Tarzan, così, anche se alla mia metà mancava poco più di un km all'ennessimo"gruppone"di corridori,ho optato per girare i tacchi e tornare a valle!
Devo dire che non sono un grande scalatore ma i panorami hanno veramente ripagato lo sforzo,inoltre cosa non da sottovalutare correre in salita fa dimagrire parecchio lo devo tenere in considerazione al prossimo"attentato culinario"che imporro ai miei succhi biliari..